La svendita di Bitcoin è finita? Un trader veterano emette questo avviso dopo aver previsto il crollo delle criptovalute del 2018

Nonostante si sia stabilizzato intorno al livello di $ 20.000, Bitcoin potrebbe non aver finito con la sua drammatica discesa, secondo un trader veterano.

Il famoso trader e autore con quasi 700.000 follower su Twitter, Peter Brandt, ha lanciato un avvertimento su Bitcoin, indicando che la criptovaluta più grande del mondo potrebbe avere di più da perdere.

“Quando sembra uno stendardo e si comporta come un gagliardetto, spesso è uno stendardo”, ha twittato insieme a un grafico che mostra cosa intende.

Un modello di trading di pennant è un modello di grafico di continuazione. Di solito indica il consolidamento dopo un movimento significativo verso l’alto o verso il basso, seguito da un movimento nella stessa direzione.

Per Brandt, questo è un segno che Bitcoin è ancora in una tendenza al ribasso ed è troppo presto per una ripresa sostenuta.

Bitcoin è sceso sotto i 18.000$ a metà giugno, chiudendo il mese in ribasso di circa il 40%. Nel momento in cui scrivo, Bitcoin veniva scambiato a 20.911$, in rialzo del 4% nel corso della giornata ma in calo del 70% rispetto ai massimi storici di novembre di 69.000$.

Un potenziale precursore della ripresa di Bitcoin potrebbe essere il suo dominio sul mercato. Una volta che Bitcoin raggiungerà il 50% in termini di dominio sul mercato delle criptovalute, sarebbe un segnale positivo per i prezzi, ha spiegato Brandt la scorsa settimana.

Al momento della scrittura, il dominio della capitalizzazione di mercato di Bitcoin era di circa il 41%, secondo CoinGecko.

Brandt è diventato famoso nei circoli del trading di criptovalute quando ha predetto il crollo di Bitcoin nel 2018.

Fonte: kitco

Canale Youtube

Scrivi un commento