Sam Bankman-Fried ha firmato i documenti per l’estradizione per gli Stati Uniti.

Secondo un rapporto di Reuters del 20 dicembre, il fondatore ed ex CEO di FTX Sam Bankman-Fried ha firmato i documenti per l’estradizione.

L’agenzia di stampa ha ottenuto una dichiarazione dal capo della polizia di Fox Hill, Doan Cleare, secondo cui Bankman-Fried aveva acconsentito all’estradizione. Cleare ha detto che Bankman-Fried ha firmato i documenti intorno a mezzogiorno di oggi.

I rapporti iniziali suggerivano che Bankman-Fried e il suo team legale avrebbero combattuto l’estradizione negli Stati Uniti. Ma i rapporti di ieri hanno mostrato che Bankman-Fried aveva cambiato posizione e stava collaborando con gli ordini di estradizione.

Bankman-Fried è detenuto nella prigione di Fox Hill, l’unica prigione delle Bahamas, dal suo arresto il 12 dicembre. Da allora, il fondatore dell’exchange ha partecipato a numerose udienze alle Bahamas. La prossima udienza è mercoledì 21 dicembre alle ore 11:00. Non si sa ancora quando uscirà negli Stati Uniti.

Quando Bankman-Fried torna negli Stati Uniti, deve affrontare otto accuse, tra cui frode e riciclaggio di denaro. Probabilmente ti verrà chiesta un’assicurazione al tuo arrivo negli Stati Uniti. Se gli verrà negata la libertà su cauzione, sarà probabilmente trattenuto presso il New York City Detention Center di Brooklyn.

Sono passate più di cinque settimane da quando FTX è fallita e l’azienda è ancora fuori mercato. Oggi, la direzione di FTX ha rivelato di avere più di 1 miliardo di dollari in asset noti, inclusi 720 milioni di dollari in contanti. Gli amministratori trasferiscono questi fondi dai conti FTX ai depositari autorizzati come parte del processo di bancarotta in corso.

Fonte: Cryptoslate.com

Scrivi un commento